Informativa Breve sui Cookies


Questo sito fa uso di cookie. Continuando la navigazione sul sito velabellano.it si acconsente all’utilizzo di cookie in conformità con la presente Cookie Policy. 
Se non si acconsente all’utilizzo dei cookie presenti in questo sito, occorre impostare il proprio browser in modo appropriato oppure non usare il sito velabellano.it.
I cookie utilizzati nel ns. sito tengono solo traccia delle visite, nessun dato personale viene memorizzato.

Dopo la storia, passiamo ai fatti e vediamo un po’ di regole.


Partiamo da quelle base, che sono o dovrebbero essere applicate da tutti in ogni regata.


Parliamo delle regole che si applicano quando stiamo per scontrarci con un’altra barca; una ha “il diritto di rotta” l’altra, di conseguenza, “ deve tenersi discosta”. In altre parole si deve stare fuori dai piedi dalla barca con”diritto di rotta”!

 

 


1.    Se siete su mura opposte ( boma su lati differenti) la barca con mura a dritta (dritta = destra)  ha diritto di rotta sulla barca con mura a sinistra – RR10-


2.    Se siete sulle stesse mura (entrambi i boma sono dalla stessa parte), la barca sottovento ha il diritto di rotta sulla barca sopravento –RR11-


3.    Una barca che proviene da dietro, non può colpire la barca avanti –RR12-


4.    Se stai cambiando mura (virando e/o abbattendo) devi stare lontano della barca che sta seguendo una rotta in linea retta. –RR13-


5.    In ogni regata, il Comitato di Regata fornisce ad ogni concorrente, una copia delle Istruzioni di Regata –IR- che contengono specifiche istruzioni di come si svolgerà la regata. Sarà descritta una linea immaginaria posta tra 2 boe e/o una boa ed un battello, detta “linea di partenza”; sarà illustrato anche la procedura di partenza per dirti come e quando”partire”–RR26-. Al segnale di partenza, “devi” essere completamente al di sotto questa linea. Se non lo sei, basta girare indietro e passare la linea con tutta la barca. Tuttavia, mentre stai tornando indietro, devi tenerti discosto da tutte le barche che sono “partite” correttamente. – RR22-


6.    Se si ha il diritto di rotta, puoi girare verso un’altra barca ogni volta che vuoi, ma “deve essere sicuro” che l'altra barca ha abbastanza tempo e spazio per uscire dalla tua rotta. Questa è il motivo per cui le barche “al vento” devono stare molto attenti quando passano vicino ad una barca “sottovento”. –RR16-


7.    Quando sei a 3 lunghezze di distanza da una “boa” o  stai passando un “ostacolo” sulle stesse mura di un’altra barca, devi dare ad ogni barca che si trova tra te e la “boa” od “ostacolo”, “spazio” per girare la boa o passare l’ostacolo. –RR18 e 19-


8.    Una grande eccezione alla N°7 è quando ci si trova presso le “boe di partenza”, dove le barche sopravento /interne rispetto a te, non hanno diritto a spazio per passare tra te e la boa di partenza, quando stai per partire.  Se una barca sopravento/interna cerca di “intrufolarsi” tra te e la boa di partenza – come il battello del Comitato di Regata-  stanno facendo “Barging”( introdursi, incunearsi) che è vietato, ma sfortunatamente molto comune –RR18 e 11-


9.    Si devono evitare qualsiasi tipo di collisione, se possibile –RR14-
10.    Se obblighi una barca con diritto di rotta a cambiare la sua rotta per evitare di colpirti, hai commesso una infrazione e ti devi “penalizzare”. –prendere una penalità-  Di solito è molto semplice , allontanati dalle altre barche e gira due volte su te stesso nella stessa direzione. Quando lo hai fatto, riprendi la tua regata. –RR44-


11.    Se tocchi una qualsiasi boa, la penalità è solo un giro –RR44-
Se hai il diritto di rotta ed un’altra barca ti obbliga a cambiare rotta, altrimenti venite a collisione, questa ha infranto una regola. Glielo puoi far sapere, oltre che con le solite contumelie ed osservazioni sulle professioni della parte femminile della sua famiglia, “protestando” basta gridare PROTEST, ed assicurarsi che l’altra barca abbia capito che è lei l’oggetto della tua protesta. Può essere utile gridare PROTEST e numero velico. Se hai una barca,  la cui lunghezza supera i 20 piedi = 6 metri, devi esporre immediatamente una bandiera rossa. Alla fina della regata comunica al CdR –Comitato di Regata- quale barca hai protestato ed una volta a terra compila il modulo delle proteste  che sarà disponibile presso il CdR e/o la segreteria del Circolo Organizzatore. Poco dopo il CdP – Comitato delle Proteste- , terrà un’udienza in cui entrambe le barche avranno l’opportunità di raccontare la loro versione; il CdP quindi prenderà la sua decisione –da RR60 a 67-.

Fig Tienti discosto 2

 

Questo è l’inizio, l’a-b-c per chiunque, neofita o no, vuole partecipare alle regate.


Come sempre, contumelie varie e richieste al Presidente del CVB


Yeti56

Chi c'è on line

Abbiamo 11 visitatori e nessun utente online